fbpx
Elaborazione del lutto

Elaborazione del Lutto


LE PROBLEMATICHE PSICOLOGICHE
Caratteristiche e Terapia

L'elaborazione del lutto é un processo necessario e sano, durante il quale avviene un'adattamento dopo una perdita significativa, come la perdita di una persona cara, un lavoro o un animale domestico. Si tratta di una reazione normale, necessaria per il superamento della perdita e il ritorno alla vita quotidiana. Questa situazione comporta anche dei cambiamenti a livello fisico, comportamentale e nel modo di pensare. È un processo molto doloroso che richiede tempo, variabile di solito tra uno e tre anni.

Fasi del lutto

  1. Fase di negazione: agire come se la perdita non si fosse verificata. È una difesa che serve per cercare di far fronte al dolore che si avverte di fronte a notizie così difficili da accettare.
  2. Fase di rabbia: in questa fase compaiono rabbia e risentimento per non essere in grado di capire il motivo della perdita. Cercano di trovare le cause e di chi è la colpa. È difficile convivere con la persona che si trova in questa fase, perché si lamenta continuamente e ci sono molte manifestazioni di rabbia.
  3. Fase di negoziazione: si tratta di raggiungere un accordo con se stessi o con l'ambiente per comprendere la perdita che si è verificata. È un momento per cercare di trovare una soluzione a quanto accaduto, anche se si sa che è inevitabile e irreversibile.
  4. Fase del dolore emotivo: in questo momento, la persona prova una profonda tristezza per la perdita, poiché inizia a essere consapevole della realtà che si è verificata. In molti casi compaiono sintomi depressivi, sentimenti di angoscia e idee negative ricorrenti. Questa fase è temporanea e i sintomi si attenuano con il tempo. Serve come preparazione per l'accettazione. Non è positivo cercare di incoraggiare la persona a non attraversare questa tristezza e questo dolore: ha bisogno di sentirlo ed essere in grado di esprimerlo apertamente.
  5. Fase di accettazione: è accettato che la perdita non possa essere evitata e che sia irrimediabile. Inizi a vedere la realtà da un'altra prospettiva, che porta pace alla persona, ma non è una fase felice. La persona è debole e stanca per l'intero processo che ha attraversato.
Come elaborare il lutto

Per superare un lutto, in molti casi sarà necessaria la psicoterapia (soprattutto, nei casi in cui il lutto si intensifica e la persona non può risolverlo da sola). Questa terapia deve essere accompagnata dalla pratica regolare di un certo tipo di esercizio fisico e da un cambiamento nella routine quotidiana, ma è importante cercare di stabilire nuove routine e abitudini per facilitare l'adattamento. Durante il processo terapeutico, il paziente dovrà essere aiutato ad esprimere emozioni (soprattutto quelle di dolore, tristezza, rabbia e rabbia) e lavorare sulla relazione con l'oggetto della perdita per poter elaborare adeguatamente e superare la sensazione di conflitto che può essersi verificata dopo la perdita. Sarà necessario lavorare con la persona sofferente in modo che possa trovare sostituti per continuare a godere delle cose e possa ricostruire la sua vita adattandosi alla nuova situazione il prima possibile e il più normalmente possibile. Devi trovare ragioni per andare avanti con la vita. È bene avere uno spazio per ricordare l'oggetto smarrito, poiché aiuta ad assumersi la perdita. È importante tenere presente che il processo di preparazione richiede tempo: non è un tempo fisso uguale per tutti, ma piuttosto che ogni persona ha bisogno di un tempo diverso per poter superare la perdita. Per superare questo processo, è molto positivo avere un sostegno sociale che ci accompagni in questo percorso.

Tipi di lutto

Diversi autori hanno fatto classificazioni diverse riguardo ai tipi di dolore esistenti. Una di tutte queste tipologie è descritta di seguito:

  • Lutto complicato: si verifica quando la perdita è improvvisa e inaspettata. Alcuni esempi di questo tipo di dolore sono dopo la perdita di un figlio, una persona che ha sofferto di una lunga malattia o in situazioni che vengono giudicate evitabili. La persona in lutto soffre a lungo dei sintomi di questa perdita e c'è un rischio reale per l'integrità e la salute fisica di quella persona.
  • Lutto bloccato: accade quando non si accetta la perdita e la vita continua a fingere che la perdita non si sia verificata. Il dolore viene evitato e c'è un blocco emotivo. Queste persone tendono ad agire in modo da non dover pensare e affrontare quello che è successo. In molti casi, questo dolore è celato in mali somatici o psicologici e influenza le relazioni sociali delle persone immerse in questo tipo di dolore.
  • Lutto non autorizzato: questo tipo di dolore si verifica quando si è verificata una perdita che, per ragioni sociali, non può essere conteggiata e riconosciuta in modo naturale. Questo tipo di duello si verifica, ad esempio, nel caso di coppie omosessuali, nei casi in cui la persona scomparsa ha avuto amanti, in aborto o problematiche legate a determinate malattie che vengono stigmatizzate in alcune società ... Sono lutti che si vivono con molto dolore e sofferenza perché non possono essere supportati dagli amici o dalle persone che li circondano.
  • Lutto patologico: si verifica quando, dopo la perdita, la persona interrompe la sua vita ordinaria (a livello personale, relazionale, lavorativo ...) a causa della grande sofferenza che sta soffrendo. Diventa qualcosa di patologico quando questa situazione si prolunga nel tempo e non si rimette.

Il Centro PsicoCare mette a disposizione un team di psicoterapeti, specializzati anche nel sostegno dell'elaborazione del lutto, visita la pagina Chi Siamo con la descrizione dei profili.


Puoi scriverci una mail per chiedere informazioni, oppure chiamaci per fissare un appuntamento.

Tel: +39 / 389 438 6726

Area Privata